TRIBUNALE ORDINARIO DI SANTA MARIA CAPUA VETERE

I udienza di trattazione: "----" (data)
Giudice designato per la trattazione: dott. "----"
N. R.G.: "----"/"----"

COMPARSA DI COSTITUZIONE E RISPOSTA

 

in favore di "----", nato a "----", residente in "----", C.F. "----", elettivamente domiciliato ai fini del presente giudizio presso lo studio dell’avv. "----" (C.F., indirizzo pec, numero di fax), dal quale è rappresentato e difeso

resistente

contro

sig. "----", nato a "----", residente in "----", C.F. "----" rappresentato e difeso dall’avv. "----", presso il cui studio si domicilia,

ricorrente

premessa

In data "----", il sig. "----" ha ricevuto notifica di ricorso per separazione personale e veniva convocato per l’udienza presidenziale del "----", alla quale non si presentava.

In data "----", il resistente ha ricevuto notifica dell’ordinanza presidenziale, contenente i provvedimenti provvisori circa la separazione dei coniugi e la fissazione dell’udienza innanzi al giudice istruttore per il prosieguo nel merito del giudizio.

Ciò premesso, si costituisce a mezzo del suo procuratore ed impugna il ricorso introduttivo per i seguenti motivi di fatto e diritto.

in fatto

1 - Effettivamente la convivenza è divenuta inesistente .

2 - Si precisa che la casa coniugale è stata acquistata in costanza del matrimonio ed è in regime di comunione legale.

3 - Altresì, il sig. "----" ha costantemente provveduto al mantenimento dei figli.

4 - Il convenuto svolge la seguente attività lavorativa ed allega le dichiarazioni dei redditi degli ultimi anni: "----"

5 - Si precisa che anche la ricorrente è titolare di reddito da lavoro, perché svolge l’attività di "----"

in diritto

La richiesta di separazione con addebito, è infondata dal momento che il resistente non ha mai violato gli obblighi nascenti dal rapporto di coniugio. È invece vero che le parti hanno due vite parallele e non comunicanti, pertanto con il passare del tempo è via via venuta meno totalmente ogni sorta di comunione materiale e spirituale tra le parti, ma ciò per decisione congiuntamente assunta dai coniugi che svolgono due esistenze del tutto estranee l’una all’altra.

Circa la richiesta di affidamento dei figli alla madre, nulla osta, in considerazione del fatto che il resistente vive e lavora all’estero e conseguentemente non sarebbe in grado di collaborare che in modo assai residuale alla loro crescita ed educazione.

La richiesta di assegno di mantenimento in favore della moglie, è priva di fondamento in quanto la stessa regolarmente lavora. È noto che l’assegno di mantenimento ha natura assistenziale ed ha come presupposto l’assenza di reddito o l’inadeguatezza del reddito del coniuge ricevente (più debole). Nel caso de quo non esiste uno squilibrio patrimoniale fra i coniugi, in quanto godono di un reddito equiparato. E comunque la moglie continuerebbe a godere dello stesso tenore di vita goduto in costanza del matrimonio, perché gode di proprio reddito; perché gode del diritto di abitazione della casa coniugale e perché il marito ha pagato e continua a pagare i ratei del mutuo. La moglie, coniuge richiedente l’assegno, ha mezzi sufficienti per mantenere il precedente tenore di vita e nessun assegno deve essere corrispostole (Cass. civ. n. 5762/1997: «il giudice deve procedere alla valutazione comparativa dei mezzi economici di ciascun coniuge al momento della separazione, al fine di stabilire se tra essi vi sia una disparità economica che giustifichi l’imposizione dell’assegno»).

Circa la richiesta dell’assegno economico in favore dei figli, si chiede all’on.le giudicante di tenere conto che anche la moglie lavora e che il dovere di mantenere i figli incombe ad ambedue i coniugi ex art. 147 c.c. per latro il resistente vivendo e lavorando all’estero è gravato da spese di viaggio, assai rilevanti per poter vedere ed avere con sé i figli.

In via istruttoria si chiede sin d’ora:

che sia disposta ai sensi dell’art. 210 c.p.c. l’acquisizione delle dichiarazioni dei redditi degli ultimi tre anni e delle buste paga della ricorrente;

che sia disposta ai sensi dell’art. 210 c.p.c. degli estratti di conto corrente e conto titoli degli ultimi tra anni della ricorrente, previa dichiarazione giurata della stessa su quali e quanti siano i rapporti intrattenuti con i diversi istituti bancari

prova testimoniale sui seguenti capitoli

1) vero che;

2) vero che;

3) vero che;

4) vero che.

Si indicano a testi sul 1 e 2 capitolo AA e BB e sul 3 e 4 capitolo UU e GG.

ci si oppone alla articolata prova per testi, perché riguarda circostanze inammissibili ed irrilevanti ai fini del giudizio ed in caso di ammissione si chiede sin d’ora di essere abilitata alla prova contraria con gli stessi testi.

Ciò premesso, chiede al collegio giudicante di accogliere le seguenti

conclusioni

- dichiarare la separazione personale dei coniugi;

- rigettare la domanda di addebito, perché inammissibile;

- affidare i figli alla madre con facoltà per il padre di vederli ed averli con sé un fine settimana al mese, per 45 giorni l’estate con facoltà di portarli nel luogo dove lo stesso vive e lavora, per 10 giorni in occasione delle vacanze di fine anno comprendenti ad anni alterni il Natale o il capodanno, per le festività Pasquali ad anni alterni;

- attribuire il diritto di abitazione della casa coniugale alla madre ed ai figli;

- rigettare la domanda di erogazione di assegno in favore della moglie, perché non ci sono i requisiti per l’attribuzione di un assegno in favore della medesima;

- imporre il mantenimento dei figli nella misura di euro "----" onnicomprensiva in considerazione del fatto che i minori e la madre vivono nella casa coniugale di proprietà esclusiva del resistente e del fatto che il padre deve affrontare notevoli spese di viaggio per poter recarsi a trovare i figli.

Con vittoria di onorari, competenze e spese di giudizio.

Si produce:

1 - certificato plurimo di residenza, cittadinanza e stato di famiglia del ricorrente;

2 - n. "----" buste paga;

3 - ultime dichiarazioni dei redditi.

"----", lì "----"

Avv. "----"

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Joomla SEF URLs by Artio