Formulario processo civile - Atto di citazione in appello ex art. 702 quater c.p.c.


ATTO DI CITAZIONE IN APPELLO EX ART. 702 QUATER C.P.C.


Tizio, nato a “----” il “----” e residente in “----”, via “----”, C.F. “----”, rappresentato ed assistito dall’Avv. “----” (C.F. “----”) ed elettivamente domiciliato presso il suo studio in “----”, via “----”, giusta procura in calce al presente atto
1) Tizio ha concluso con la società Gamma s.p.a. un contratto di appalto, relativo a lavori di costruzione;
2) Gli errori compiuti da Gamma s.p.a. nell’esecuzione dei lavori di cui sopra hanno causato ingenti danni all’odierno appellante;
3) Tizio ha, pertanto, richiesto l’espletamento di un accertamento tecnico preventivo ex art. 696 c.p.c., finalizzato ad accertare l’ an e il quantum dei danni di cui sopra;
4) Il consulente tecnico ha appurato che i lavori effettuati da Gamma s.p.a. hanno prodotto danni a Tizio per un importo pari a euro 30.000,00;
5) Tizio ha pertanto introdotto ricorso ex art. 702 bis c.p.c. innanzi al Tribunale di “----”, chiedendo la condanna di Gamma s.p.a. al risarcimento della somma di cui sopra, oltre interessi e onorari e spese di lite;
6) Il Tribunale di “----” ha emesso ordinanza di rigetto ( doc. 1 ), affermando genericamente di non ritenere attendibili le conclusioni raggiunte dal consulente tecnico;
7) Tizio propone appello avverso la summenzionata ordinanza di rigetto, per il motivo che sarà di seguito esposto;
8) In proposito, occorre preliminarmente sottolineare come esigenze di equilibrio sistematico, nonché di pienezza del diritto di difesa, impongono di concludere nel senso dell’appellabilità dell’ordinanza di rigetto ex art. 702 quater c.p.c.: in tal senso si pronuncia chiaramente la più recente giurisprudenza, ai cui contenuti non si può in questa sede che aderire (Corte d’Appello di Milano, 14/03/2013 in Foro padano 2013, 3, I, 283 (nota di Uccella ));
Poiché la predetta ordinanza appare ingiusta e viziata, l’esponente propone appello avverso la medesima per il seguente
Sull’attendibilità dei contenuti dell’accertamento tecnico preventivo
- L’accertamento tecnico preventivo che ha accertato la causazione di un danno per un valore di euro 30.000,00 ai danni dell’odierno appellante è del tutto attendibile e coerente, né risultano dallo stesso elementi tali da imporre una nuova analisi circa le vicende di fatto alla base dell’odierna controversia;
- alla luce di tale osservazione, il Tribunale di “----” avrebbe dovuto emettere ordinanza di accoglimento della domanda formulata da Tizio, non essendo necessarie ulteriori attività istruttorie;
(potranno qui essere inserite le argomentazioni relative all’attendibilità della consulenza tecnica)
- l’ordinanza oggetto dell’odierna impugnazione è, viceversa, chiaramente errata, in quanto si limita ad affermare genericamente che i contenuti dell’accertamento preventivo sono inattendibili, senza tuttavia fornire alcuna specifica motivazione in tal senso;
- in particolare, occorre considerare che il Tribunale di “----” non ha convertito il rito e non ha svolto alcuna attività istruttoria da cui possa risultare la pretesa inattendibilità dei risultati raggiunti in sede di istruzione preventiva;
- per tali motivi, la Corte d’Appello non potrà che riformare l’ordinanza impugnata, condannando Gamma s.p.a. al risarcimento dei danni causati a Tizio.
Per tali motivi e per quanto ci si riserva di argomentare in prosieguo, Tizio ha interesse a vedere riformata l’ordinanza n. “----” pronunciata dal Tribunale di “----” in data “----” e pertanto
Gamma s.p.a., con sede legale in “----”, via “----”, C.F./P.I.v.a. “----”, in persona del suo legale rappresentante, ed elettivamente domiciliata in “----”, via “----”, presso lo studio dell’Avv. “----”, a comparire avanti alla Corte d’Appello di “----”, Consigliere Istruttore eligendo, all’udienza che sarà tenuta il giorno “----” ore di rito, invitandola a costituirsi nei termini e nelle forme di legge almeno venti giorni prima di detta udienza al fine di evitare di incorrere nelle decadenze di cui all’art. 343 c.p.c., per ivi sentire, contraddicente o contumace, accogliere le seguenti
Voglia la Corte d’Appello adita, disattesa ogni contraria istanza ed eccezione, in riforma dell’impugnata ordinanza n. “----” pronunciata dal Tribunale di “----” in data “----”,
Condannare Gamma, in persona del suo legale rappresentante, a corrispondere a Tizio, a titolo di risarcimento dei danni, la somma di euro 30.000,00 per i motivi tutti esposti in narrativa, oltre a interessi dal dì dovuto al saldo.
Con vittoria di spese e compensi di lite di entrambi i gradi di giudizio.
* * * *
Si dichiara che il valore della presente causa, ai sensi dell’art. 13, D.P.R. 30 maggio 2002 n. 115, ammonta ad euro 30.000,00; pertanto, l’importo del contributo unificato è pari a euro “----” .
Ai sensi dell’art. 176 c.p.c. il predetto difensore dichiara di voler ricevere ogni successiva comunicazione al numero di telefax “----” o all’indirizzo di posta elettronica certificata “----”.
Si allega copia autentica dell’ordinanza n. “----” pronunciata dal Tribunale di “----” in data “----” e fascicolo di parte relativo al primo grado di giudizio.
“----”, lì “----”
Avv. “----”

Procura alle liti
Io sottoscritto Tizio, nato a “----” il “----” e residente in “----”, via “----”, C.F. “----”, delego a rappresentarmi e difendermi in ogni Stato e grado, anche esecutivo del presente procedimento, con ogni più ampio potere di legge ivi compresa la facoltà di agire e resistere in riconvenzionale, di chiamare terzi in causa, di rinunciare e accettare rinunce agli atti e all’azione, di nominare sostituti, di transigere e conciliare, di incassare e quietanzare anche in relazione alle somme che saranno versate in sede esecutiva, di sottoscrivere qualsiasi atto giudiziale e stragiudiziale utile all’adempimento del mandato conferito l’Avv. “----” del Foro di “----” ed eleggo domicilio presso il suo studio, in “----”, via “----”, n “----” .
Ai sensi e per gli effetti della D.Lgs. n. 196/03, dichiaro di avere ricevuto apposita informativa e presto il consenso al trattamento dei dati, compresi quelli sensibili, direttamente o anche tramite terzi per ottemperare agli obblighi previsti dalla legge e al mandato conferito.
“----”, lì “----”
Firma “----”
Per autentica
Avv. “----”

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Joomla SEF URLs by Artio

tag popolari