TRIBUNALE ORDINARIO DI SANTA MARIA CAPUA VETERE

Intimazione di sfratto per morosità

La società ________ srl., con sede in ________, via ________, n. ________, in persona del suo legale rappresentante sig.ra ________, P.I. ________, rappresentata e difesa dall’Avv. ________ nel cui studio in ________, via ________, fax ________ pec ________ è elettivamente domiciliata giusta delega in calce al presente atto,

premesso

  • La ________ srl. con contratto di locazione ad uso abitativo stipulato in data ________ ha locato al sig. ________ un immobile sito in ________, via ________, n. ________, come da contratto che si produce sub 1;

  • il conduttore, sig. ________, si è reso moroso nel pagamento dei canoni di locazione per euro ________, come da estratto conto (doc. 2) e da fatture nn. ________ (doc. 3);

  • è rimasto vano ogni tentativo per un pagamento spontaneo, come risulta da racc. a.r. ________ (doc. 4);

  • avendo maturato una morosità di oltre tre mesi, ben oltre il ventesimo giorno dalla scadenza del canone, il sig. ________ ha integrato, come per legge, grave inadempimento produttivo di una risoluzione del contratto per morosità;

Tutto ciò premesso e considerato

INTIMA

al sig. ________, sfratto per morosità con l’invito a rilasciare immediatamente l’immobile locatogli libero da persone e da cose ed a tale effetto

CITA

il sig. ________ residente in ________, via ________, n. ________, invitandolo a comparire e a costituirsi, innanzi al Tribunale di ________, all’udienza del ________, ore di rito, e con l’avviso che se non compare o, comparendo, non si oppone, il Giudice convaliderà lo sfratto, per ivi sentire contraddicente o contumace, accogliere le seguenti:

CONCLUSIONI

Piaccia al tribunale di ________, disattesa ogni contraria difesa:

1) Convalidare l’intimato sfratto per morosità e condannare il sig. ________ all’immediato rilascio dell’immobile locatogli e indicato in narrativa, posto in comune di ________, via ________ n. ________ con ogni accessorio e pertinenza, libero e vuoto da persone e da cose e fissazione della data per l’esecuzione;

2)                     in caso di opposizione emettere il richiesto provvedimento di convalida e condannarlo al rilascio con ordinanza provvisoriamente esecutiva con riserva di eccezioni ai sensi dell’art. 665 c.p.c.;

3)                     con condanna del convenuto alle spese, diritti e onorari di giudizio, oltre IVA 20% e CPA 2%”.

Il valore della presente controversia, ai fini del contributo unificato, è pari ad euro ________.

Si producono:

1)                     contratto di locazione;

2)                     estratto conto situazione debitoria sig. ________;

3)                     fatture n. ________;

4)                     racc. a.r. ________.

________, ________

                     Avv. ________

Depositato il ________.

Joomla SEF URLs by Artio

tag popolari