TRIBUNALE  DI S. MARIA C.V.

Ricorso per consulenza Tecnica Preventiva ex. Art. 696-bis c.p.c.

PER: I sig.ri ____________ (C.F. ____________), e la sig.ra ____________ (C.F. ____________) elett.te dom.ti in Sparanise, alla via Canonico De Felice, snc, presso lo studio dell' ____________ (C.F. ____________) e ____________ (C.F. ____________) che li rappresentano e difendono in virtù di procura rilasciata su foglio separato dal quale è stata estratta copia informatica per immagine, i quali dichiarano di voler ricevere tutte le comunicazioni al seguente indirizzo di PEC: ____________  o in alternativa al seguente numero di fax: ____________;             

CONTRO: Comune di ____________, in persona del Sindaco p.t., con sede in ____________, p.zza Giovanni XXIII;

NONCHÉ: Consorzio Idrico Terra di Lavoro, in persona del Presidente p.t., con sede in ____________ al Viale Lamberti, fab. A4, ex area Saint Gobain;                          

PREMESSO

  • che i ricorrenti sono proprietari di un immobile di civile abitazione ubicato nel Comune di ____________ alla via Demanio Calvi così distinto in catasto: Foglio 5, Particella 5394, sub.1 e sub.2;
  • che a seguito di singolari fenomeni di umidità che insistevano sul muro perimetrale del predetto immobile, chiedevano un sopralluogo urgente del personale del Comune di ____________, ente proprietario della strada, supponendo che le infiltrazioni e la presenza di  detti fenomeni fossero dovuti a perdite idriche della condotta di distribuzione attigua al predetto immobile;
  • Il Comune di ____________, a sua volta, sollecitava un intervento del personale tecnico del Consorzio Idrico Terra di Lavoro, ente affidatario del Comune di ____________, che, a seguito di un sopralluogo, interveniva immediatamente effettuando delle riparazioni sulla condotta di distribuzione la stessa veniva ubicata qualche metro più avanti rispetto alla sua posizione originaria;
  • A causa delle predette infiltrazioni correlate alla frattura della predetta condotta idrica, umidità e muffe si propagavano copiose ai piani sia inferiore che superiori cagionando ingenti danni strutturali ed estetici all’edificio dell’immobile (foto allegate);
  • Che detta situazione, oltre ad aver determinato un notevole stato di degrado dell’immobile, ha altresì compromesso la salubrità, nonché la stabilità degli ambienti limitando di fatto l’utilizzo del bene;
  • Che i ricorrenti, hanno la necessità e l’urgenza di provvedere alla sistemazione e al ripristino dello stato dei luoghi, atteso che il protrarsi del tempo possa compromettere lo stato di insoddisfazione del diritto e la qualità dell’immobile;
  • Che pertanto gli istanti intendono promuovere nei confronti del Comune di ____________, ente proprietario della conduttura idrica e del Consorzio Idrico Terra di Lavoro quale gestore della rete idrica del Comune di ____________, consulenza tecnica preventiva al fine di vedere determinato l’ammontare del danno e le cause che lo hanno provocato in vista di una composizione bonaria della lite

Tutto ciò premesso e considerato, i ricorrenti, ut supra rappresentati e difesi e domiciliati

RICORRONO

All’On. Tribunale Civile di Santa Maria Capua Vetere, affinchè, fissata l’udienza di comparizione personale delle parti, Voglia disporre, ex. Art. 696 bis c.p.c., una consulenza tecnica preventiva al fine di:

  • Verificare lo stato dei luoghi ed accertare le cause e l’entità dei danni occorsi all’immobile di proprietà dei ricorrenti;
  • Indicare le soluzioni tecniche idonee da adottare per eliminare le predette cause e ripristinare lo stato dei luoghi quantificando altresì l’importo delle opere necessarie;
  • Con espressa riserva di richiedere le spese e i compensi del presente giudizio nell’istaurando giudizio di merito. Salvo ogni altro diritto

Sparanise, lì 20.06.2016

Avv. ____________

Avv. ____________

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Joomla SEF URLs by Artio