TRIBUNALE ORDINARIO DI SANTA MARIA CAPUA VETERE

(n.b. Il tribunale competente è quello del luogo di residenza, domicilio, dimora, sede del debitore)

ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI

Il sig. ------, nato a ------, il ------, cf ------, residente in ------, via ------, n. ------, elettivamente domiciliato in ------, rappresentato e difeso, per mandato in calce al presente atto, dall'avv. ------ del Foro di ------ - il quale dichiara di voler ricevere avvisi e comunicazioni al numero di fax ------ o all'indirizzo di posta elettronica certificata ------ - ed elettivamente domiciliato presso il suo studio in ------

premesso

  • che con atto di precetto notificato in data ------ (doc. 1), in forza di decreto ingiuntivo in data ------, dichiarato esecutivo il ------, registrato il ------ e munito della relativa formula in data ------ (doc. 2), ha intimato al sig. ------ residente in ------, via ------., n. ------, di pagare la complessiva somma di euro ------,oltre agli interessi legali, alle spese di notifica ed alle successive occorrende;
  • che il debitore non ha provveduto al pagamento del dovuto nel termine di cui all'art. 482 c.p.c.;
  • che il debitore medesimo risulta percepire dall'I.N.P.S. pensione di anzianità meglio identificata al n. ------ (ovvero, risulta essere dipendente della società ------);
  • che l'esponente intende pignorare, nei limiti consentiti dalla legge, tutti i crediti vantati dal debitore nei confronti dello stesso I.N.P.S.;

tutto ciò premesso, mediante il presente atto, il sig. ------, come sopra rappresentata e difesa

cita

  1. il sig. ------ residente in ------ – via ------, n. ------ a comparire dinanzi al Giudice dell'esecuzione all'udienza che questi terrà presso l'intestato Tribunale, in via ------ n. ------, il giorno ------, alle ore ------ e ss.,

invita

l'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale, in persona del direttore e/o legale rappresentante pro-tempore, con sede provinciale in ------ (ovvero, il titolare e/o legale rappresentante pro-tempore della società ------, con sede in … a rendere la dichiarazione di cui all'art. 547 c.p.c. al creditore procedente entro dieci giorni a mezzo raccomandata ovvero a mezzo di posta elettronica certificata;

avverte

altresì il terzo che in caso di mancata comunicazione della dichiarazione, la stessa dovrà essere resa dal terzo comparendo in un'apposita udienza e in caso non compaia o, sebbene comparso, non renda la dichiarazione, il credito pignorato o il possesso di cose di appartenenza del debitore, nell'ammontare o nei termini indicati dal creditore, si considereranno non contestati ai fini del procedimento in corso e dell'esecuzione fondata sul provvedimento di assegnazione Art. 543 c.p.c. come novellato dalla riforma D.L. 132/2014 conv. In L.162/2014. .    

Si producono i seguenti documenti:

1)                     atto di precetto notificato in data ------;

2)                     decreto ingiuntivo in data ------, notificato il ------, dichiarato esecutivo il ------, registrato a ------ il ------ al n. ------ e munito della relativa formula il ------.

Con osservanza,

avv. ------

Tutto quanto sopra premesso e ritenuto, ad istanza di…, domiciliato e rappresentato come in epigrafe, Io sottoscritto Ufficiale Giudiziario addetto al Tribunale di …, in virtù ed esecuzione del decreto ingiuntivo n…., Rg…., reso dal Tribunale di …, con cui il creditore ha intimato il pagamento della somma di €. …, oltre le somme successive occorrende per interessi e spese, in forza di tale titolo,

HO PIGNORATO

a tutti gli effetti di legge, tutte le somme, nei limiti consentiti dalla legge, dovute l'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale, in persona del direttore e/o legale rappresentante pro-tempore, con sede provinciale in ------ al debitore e ciò fino alla concorrenza di €. … pari all'importo precettato di €. …. aumentato del 50% ai sensi dell'art. 546 co. I c.p.c., comprensivo del credito per cui si procede e delle spese del presente procedimento, oltre gli interessi maturati e maturandi.

A tal fine

                                                                                    HO INGIUNTO

Ai sensi dell'art. 492 I comma c.p.c. al debitore, di astenersi da qualunque atto diretto a sottrarre alla garanzia del credito le somme assoggettate al pignoramento.

                                                                                    HO INVITATO

ai sensi dell'art. 492 II comma c.p.c. l'esecutato ad effettuare presso la Cancelleria del Giudice dell'Esecuzione la dichiarazione di residenza o l'elezione di domicilio in uno dei Comuni del Circondario del Tribunale competente per l'esecuzione, con avvertimento che, in mancanza, ovvero in caso di irreperibilità presso la residenza dichiarata o presso il domicilio eletto, le successive notifiche o comunicazioni allo stesso dirette, saranno effettuate presso la Cancelleria dello stesso Giudice.

                                                                                    HO AVVERTITO

ai sensi dell'art. 492 III comma c.p.c. l'esecutato che ai sensi dell'art. 495 c.p.c. può chiedere di sostituire alle cose o ai crediti pignorati una somma di denaro pari all'importo dovuto alla creditrice pignorante e ai creditori intervenuti, comprensivo del capitale, degli interessi e delle spese, oltre che delle spese di esecuzione, sempre che, a pena di inammissibilità, sia dallo stesso debitore depositata in cancelleria, prima che sia disposta la vendita o l'assegnazione a norma dell'art. 530, 552 e 569 c.p.c. la relativa istanza unitamente ad una somma non inferiore ad un quinto dell'importo del credito per cui è stato eseguito il pignoramento e degli altri crediti relativi ai creditori intervenuti indicati nei rispettivi atti di intervento, dedotti i versamenti eventualmente effettuati, di cui il detto esecutato deve dare prova documentale.

                                                                                    HO INTIMATO

altresì al terzo, ai sensi dell'art. 543 II comma n.2 c.p.c., di non disporre delle somme pignorate senza ordine del Giudice, avvertendolo che in difetto verranno applicate le sanzioni di legge.

In pari tempo ho quindi notificato copia del su esteso atto di citazione rimettendone copia conforme a:

  1. l'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale, in persona del direttore e/o legale rappresentante pro-tempore, con sede provinciale in ------;
  2. il sig. ------ residente in ------ – via ------, n. ------;

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Joomla SEF URLs by Artio

tag popolari