MEMORIA EX ART. 121 C.P.P., CON CONTESTUALE ISTANZA DI IMMEDIATA DECLARATORIA DI NON PUNIBILITà AI SENSI DELL'ART. 129 C.P.P.

Ill.mo giudice presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere

R.G. n. ________

Il sottoscritto ________, nella sua qualità di difensore di fiducia del Sig./della Sig.ra ________, come da nomina presente in atti, rilevato che all'odierno imputato/a è contestato il delitto di appropriazione indebita ex art. 646 c.p., quale condotta commessa in danno del proprio coniuge non legalmente separato Sig.ra/Sig. ________ rileva che nei confronti dello stesso/della stessa debba trovare applicazione la causa di non punibilità prevista dal comma I, n. 1 art. 649 c.p., per le seguenti ragioni

Orbene, per i motivi sopra espressi, riconosciuta la sussistenza nel procedimento in interesse dell'esimente di cui all'art. 649 in favore dell'odierno imputato/a, quale circostanza emergente allo stato attuale degli atti del giudizio, in richiamo a conforme giurisprudenza che consente per talune cause di non punibilità analoghe a quella prevista nel titolo XIII del libro II del Codice penale, l'emissione del provvedimento ai sensi dall'art. 129 di rito (ex pluribus Cass. pen., Sez. VI, 7 maggio 1998, Scolesi e altro, in Giust pen., 1999, II, c. 601), si chiede che questo Ill.mo giudice pronunci sentenza con cui dichiari la non punibilità del Sig./della Sig.ra ________ .

Si confida nell'accoglimento della presente istanza. Con osservanza.

Data e firma ________

 

Joomla SEF URLs by Artio

tag popolari