TRIBUNALE DI SANTA MARIA CAPUA VETERE

ATTO DI CITAZIONE

Il Sig. ____, nato a ____, il ____, residente in ____, Via ____, n. ____, C.F. ____, rappresentato e difeso, ai fini e per gli effetti del presente procedimento, giusta procura speciale estesa in calce al presente atto, dall’Avv. ____, C.F. ____, indirizzo di posta elettronica certificata ____, fax ____, ed elettivamente domiciliato presso il di lui studio in ____, Via ____, n. ____, con dichiarazione di voler ricevere avvisi, comunicazioni e notificazioni al n. di fax ____, ovvero all’indirizzo pec ____

PREMESSO CHE:

in data ____, decedeva in ____, il Sig. __, nato a ____, il ____. e in vita domiciliato a ____, Via ____, n. ____ (Doc. n. ___);

il medesimo Sig. ____ non lasciava alcun testamento e risulta quale unico erede il Sig. ____, figlio legittimo del defunto;

dal mese di ____  dell’anno ____, il defunto Sig. ____ iniziava ad accusare problemi di _______, e ciò trovava ripercussioni anche nel compimento delle ordinarie attività di vita, in modo da necessitare dell’assistenza continuativa di una badante;

lo stato mentale di ____ andava progressivamente degenerando, tanto da rendere necessario il ricovero, in data ____, presso il nosocomio  di ____, ove veniva diagnosticata ____, come anche si evince dalla cartella clinica (Doc. n. ___);

in particolare, il Dott. ____, evidenziava un grave stato di disordine psichico del Sig. ____, tale da privare, anche temporaneamente, il soggetto dell’attitudine a determinarsi in modo libero e cosciente;

il defunto ____, in data ____, con rogito del Notaio Dott. ____, Rep. n. ____, donava al Sig. ____, odierno convenuto, un appartamento identificato al NCEU del Comune di ____, Foglio ___, Part. ___, Sub. ____ (doc. n. ___);

è interesse di ____, quale figlio legittimo ed unico erede di ___, ottenere l’annullamento della donazione predetta, per incapacità di donare del proprio padre defunto, al momento della donazione.

Tutto ciò premesso, il Sig. ____, come sopra rappresentato, difeso e domiciliato

CITA

Il Sig. ___, nato a ____, il ____, residente in ____, Via ____, n. ____, C.F. ____, a comparire, innanzi l’intestato Tribunale, all’udienza del giorno ____, ore di rito, con invito a costituirsi nel termine di venti giorni prima dell’udienza fissata, nei modi e nelle forme stabilite dall’art. 166 c.p.c., e a comparire, all’udienza indicata, innanzi al Giudice designando, ai sensi dell’art. 168-bis c.p.c., con espresso avvertimento che la costituzione oltre il suddetto termine implica le decadenze di cui agli artt. 38 e 167 c.p.c. e che, non comparendo, si procederà in sua declaranda contumacia, per ivi sentire accogliere le seguenti

CONCLUSIONI

Voglia l’Ill.mo Giudice adito, disattesa ogni contraria istanza, eccezione e deduzione:

accertare e dichiarare, per i motivi di cui alla premessa, l’incapacità di intendere e di volere del Sig. _____ al momento della donazione datata ____, raccolta con atto del Notaio Dott. ____, Rep. n. ____, registrato a ____, il ____, al n. ____;

per l’effetto, annullare la predetta donazione, condannando ____ a restituire, al Sig ____, unico erede del defunto Sig. ____, il bene sopra emarginato;

condannare il Sig. ___ a spese di lite, diritti e onorari di causa, oltre accessori.

Si dichiara che il valore della presente controversia è ricompreso nello scaglione di valore da Euro ____ a Euro ____ e che all’atto dell’iscrizione a ruolo della causa viene versato il contributo unificato nella misura di Euro ____

Produce in copia fotostatica, con riserva di produrre gli originali a semplice richiesta, i seguenti documenti:

  1. 1. certificato di morte di ____;
  2. 2. donazione del ____, Notaio Dott. ____, Rep. n. ____;
  3. 3. cartella clinica Sig. ____, a firma Dott. ____.

____, lì ____

Avv. ____

Procura alle liti

Io sottoscritto ___, residente in ____, via ____, delego a rappresentarmi e difendermi in ogni fase e grado del presente procedimento e nella eventuale fase esecutiva o di opposizione, l’Avv. ____ (C.F____, e-mail ___, fax ___), del Foro di ____, conferendo allo stesso ogni e più ampia facoltà di legge, ivi comprese quelle di farsi sostituire, nominare procuratori e domiciliatari, eleggere domicilio in altre sedi, disporre l’accensione e la cancellazione di formalità nei pubblici registri, sottoscrivere diffide, transigere, conciliare, riscuotere somme  trattenendole in conto spese e competenze tutte, rinunciare agli atti del giudizio ed alla eventuale esecuzione, nonché compiere quanto possa occorrere per il completamento e la definizione dell’incarico affidato, con espressa e preventiva ratifica di ogni suo atto e/o operato. Eleggo domicilio presso  il di lui studio, in ____(___), Via ____ n. ____ Dichiaro altresì, di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 D. Lgs.196/03 ed autorizzo il trattamento dei relativi dati.

Firma ___

Luogo e data ____

Visto per autentica della firma Avv. ___

Relata di notifica

Il ____ (giorno, mese, anno) in ____, a richiesta dell’Avv. ____ per il proprio cliente Sig. ____ io sottoscritto Uff. Giud. addetto alle notifiche presso l’ufficio unico dell’intestato Tribunale, ho notificato il suesteso atto di citazione al sig. ____ (nome e cognome) consegnandone copia come segue: (indicare il modo della notificazione; se la notificazione avviene a mezzo posta si dirà: inviandone copia ivi a mezzo del servizio postale ai sensi di legge).

Luogo e data ___________

Joomla SEF URLs by Artio