TRIBUNALE ORDINARIO DI SANTA MARIA CAPUA VETERE

ATTO DI CITAZIONE

Il Sig. ________, codice fiscale n. ________, nato a ________, il ________, domiciliato a ________, via ________, n. ________, presso lo studio dell'Avv. ________ codice fiscale n. ________, che lo rappresenta e difende per procura ________ e che dichiara di voler ricevere le comunicazioni da parte della Cancelleria al numero telefax ________ o al seguente indirizzo di posta elettronica certificata ________

PREMESSO

- che in data ________ è deceduto il proprio genitore ________, nato a ________, il ________, con ultimo domicilio a ________, via ________, n. ________;

TRIBUNALE DI SANTA MARIA CAPUA VETERE

RICORSO PER LA SEPARAZIONE DEI BENI MOBILI

DEL DEFUNTO DA QUELLI DELL'EREDE

EX ART. 517 C.C.

Il Sig. ________, nato a ________ il ________, residente a ________, Via ________, n. ________, (oppure) domiciliato a ________, Via ________, n. ________, presso lo studio dell'Avv. ________ che lo rappresenta per procura ________

PREMESSO

- che è creditore del Sig. ________ nato a ________ il ________ deceduto a ________, il ________ della somma di lire ________, in forza di ________;

- che gli unici eredi sono i Sigg. ________ residente a ________, Via ________, n. ________ e ________, residente a ________, Via ________, n. ________;

- che tali eredi sono oberati di debiti;

- che il ricorrente ha interesse ad esercitare il diritto di separazione dei beni mobili dell'erede da quelli del de cuius e soddisfarsi su questi con preferenza rispetto ai creditori dell'erede;

tutto ciò premesso

CHIEDE

che codesto Ill.mo Tribunale voglia disporre l'inventario dei beni mobili ereditari e dare le disposizioni necessarie per la conservazione degli stessi.

Si allega:

- certificato rilasciato dal Cancelliere del Tribunale di ________ da cui risultano le procedure esecutive mobiliari pendenti.

________, li ________

NOTA DI TRASCRIZIONE PER LA SEPARAZIONE

DEI BENI IMMOBILI DEL DEFUNTO DA QUELLI DELL'EREDE

EX ART. 518 C.C.

A FAVORE

del Sig. ________, nato a ________ il ________, residente a ________, Via ________, n. ________, (oppure) domiciliato a ________, Via ________, n. ________ presso lo studio dell'Avv. ________

CONTRO

il Sig. ________, nato a ________, il ________, deceduto a ________ il ________ e del suo erede Sig. ________, nato a ________, il ________ e residente a ________, Via ________, n. ________

PREMESSO

- che il Sig. ________ è creditore del Sig. ________, nato a ________ il ________ e deceduto a ________, il ________, della somma di lire ________ per ________ come risulta da ________;

- che con il presente atto intende separare i beni immobili del defunto da quelli dell'erede Sig. ________, nato a ________, il ________, residente a ________, Via ________, n. ________;

tutto ciò premesso

CHIEDE

ai sensi dell'art. 518 c.c., l'iscrizione a titolo di separazione del predetto credito sui seguenti beni immobili di proprietà del de cuius:

- appartamento di ________ vani e servizi, sito a ________ Via ________, n. ________, contraddistinto in catasto al n. ________, foglio n. ________, confinante ________;

- fondo rustico sito a ________, contrada ________, di ettari ________, contraddistinto in catasto al n. ________, foglio n. ________, particella n. ________, reddito dominicale lire ________ e agrario lire ________

________, li ________

                     Avv. …..

 (PROCURA, SE NECESSARIA)

DEPOSITATO IN CANCELLERIA

OGGI ________

IL CANCELLIERE ________

Il Giudice

letto l'istanza che precede,

visti gli art. 702 c.c. e 749 c.p.c.,

fissa

per la comparizione del ricorrente e degli eredi, innanzi a sé, l'udienza del ________, alle ore ________

Manda al ricorrente per la notifica del ricorso e del presente decreto entro il ________

________, li ________

IL CANCELLIERE IL GIUDICE

________ ________

- che questi non avendo fatto testamento ha lasciato tutti i suoi beni agli eredi legittimi e precisamente all'esponente e ai suoi due fratelli ________, nato a ________ il ________, e ________, nato a ________, il ________, entrambi residenti a ________, via ________, n. ________;

- che mentre ai predetti fratelli, il de cuius, quando era in vita, aveva fatto le seguenti donazioni:

1) un ________ e ________ del valore di € ________, in data ________ al fratello ________;

2) un ________ e ________ del valore di € ________, in data ________ al fratello ________;

all'esponente niente;

- che tali donazioni eccedono la quota della quale il defunto poteva disporre: infatti procedendo al calcolo estimativo del patrimonio ereditario e calcolando la quota spettante a titolo di legittima all'esponente, si rileva che il de cuius ha lasciato all'esponente ________ meno di quanto gli spettasse per legge;

- che intende agire per la reintegrazione della quota di legittima mediante la riduzione delle donazioni cominciando da quelle di data più recente e risalendo via via a quella di data anteriore fino alla concorrenza di € ________ e cioè ________

Tutto ciò premesso

CITA

il Sig. ________, residente a ________, via ________, n. ________, e il Sig. ________, residente a ________, via ________, n. ________, a comparire innanzi al Tribunale di ________, nell'udienza del ________ ore di rito, dinanzi al Giudice Istruttore che sarà designato ai sensi dell'art. 168 - bis c.p.c. con l'invito a costituirsi nel termine di almeno venti giorni prima della suddetta udienza ai sensi e nelle forme stabilite dall'art. 166 c.p.c., con l'avvertimento che la costituzione oltre il suddetto termine implica le decadenze di cui agli art. 38 e 167 c.p.c. e che, in difetto di costituzione, si procederà in sua contumacia, per sentir accogliere le seguenti conclusioni:

Voglia l'Ill.mo Tribunale di ________ in composizione collegiale, contrariis reiectis

- disporre la reintegrazione della legittima mediante la riduzione delle seguenti donazioni: ________ fino alla concorrenza di € ________;

- condannare i convenuti alle spese, diritti ed onorari del presente giudizio.

In via istruttoria chiede ammettersi consulenza tecnica d'ufficio per accertare ________

Offre in comunicazione e deposita in Cancelleria: certificato di morte, denuncia di successione in data ________ e ________

Ai fini del versamento del contributo unificato per le spese di giustizia dichiara che il valore della causa è di € ________

________, li ________

Avv. ________

(PROCURA ALLE LITI, SE NECESSARIA)

(RELAZIONE DI NOTIFICAZIONE)

Joomla SEF URLs by Artio